Che accadrebbe se, un giorno o una notte, un demone strisciasse furtivo nella piu' solitaria delle solitudini
e ti dicesse:"Questa vita, come tu ora la vivi e l'hai vissuta, dovrai viverla ancora una volta e ancora innumerevoli volte,
e non ci sara' in essa mai niente di nuovo,ma ogni dolore e ogni piacere e ogni pensiero e sospiro, e ogni indicibilmente
piccola e grande cosa della tua vita dovra' fare ritorno a te, e tutte nella stessa sequenza e successione[...].
L'eteerna clessidra' dell'esistenza viene sempre di nuovo capovolta e tu con essa,
granello della polvere!

F.W.N. - Gaia scienza



mantella(A_T)mail.dm.unipi.it